Come pulire un forno incrostato?

giant-hissing-cockroach-77069_1280
La lotta contro animali infestanti: le blatte
6 novembre 2014
intervista-bt
Intervista per I’ Lustrino Servizi da ProntoPro
22 maggio 2017

Come pulire un forno incrostato?

gallery-1465071582-detergenti-naturali-pulire-forno

Spesso dedichiamo davvero poco tempo alla pulizia di alcuni elettrodomestici che utilizziamo quotidianamente, sottovalutando che una corretta pulizia può farli durare più a lungo.

Vi illustriamo alcuni consigli per pulire il forno sporco in maniera molto efficace, senza perdere troppo tempo e utilizzando alcuni ingredienti completamente naturali.

Per prima cosa bisogna procurarsi:

  • Acqua Calda (non bollente)
  • Spugna ruvida
  • Panno morbido
  • Bicarbonato
  • Sale fino
  • Aceto bianco
  • Succo di limone (ottenuto dalla spremitura togliendo i semi)
  • Fondi di caffè

Il procedimento

La prima cosa importante per una buona pulizia, è quella di riscaldare il forno ad una temperatura bassa per permettere allo sporco di ammorbidirsi.

Dopo aver fatto questo spegnerlo e/o togliere la spina se si tratta di un forno elettrico o a microonde. Successivamente riscaldare l’acqua e aggiungere ad ogni litro un bicchiere di aceto bianco. Il quantitativo dei litri di acqua lo potete scegliere voi, di solito 2/3 litri bastano abbondantemente.

A questo punto, con la spugna, bagnare per bene le pareti del forno con la soluzione appena preparata. Lasciare agire per circa 10/15 minuti. Una volta trascorsi, utilizzare la spugna dalla parte ruvida e inizia a strofinare il forno in maniera molto energica.

Lo sporco andrà via con facilità e successivamente si dovrà risciacquare ogni parte del forno utilizzando con più passate molta acqua pulita e un panno morbido. Ripetere l’operazione più volte al bisogno.

Se l’operazione è stata svolta perbene, il vostro forno sarà perfetto.

Pulizie con ingredienti naturali

Le pulizie effettuate con ingredienti naturali sono l’ideale per rimuovere le incrostazioni di sporco, rispettare l’ambiente, ed evitare di utilizzare prodotti tossici e inquinanti che spesso lasciano odori sgradevoli all’interno dei vostri forni, frigoriferi, microonde, mantenendo comunque un risultato ottimale.

Specialmente nel forno è bene evitare i prodotti chimici, con il calore infatti se non rimossi con cura possono diffondersi andando a sciupare le vostre pietanze; con prodotti naturali, invece, non si corre questo pericolo.

Per una pulizia ancora più accurata, si possono aggiungere ulteriori operazioni.

  • Con una spugna passare su tutte le pareti del forno il succo di limoni, che manderà via i cattivi odori e successivamente, una volta passato, potete anche accendere il forno per qualche minuto a bassa temperatura e far agire il succo.
  • Per le incrostazioni di cibo, invece, creare una miscela con sale, bicarbonato e acqua, passarla con una spugna sulle parti più sporche e risciacquarla, asciugando bene con carta.
  • A piacere, puoi anche scegliere di pulire il forno con tutti questi ingredienti naturali, preparando un impasto da far agire e risciacquare successivamente.
  • Per eliminare i cattivi odori lasciare nel forno spento una piccola ciotola con all’interno o bicarbonato o fondi di caffè sbriciolati o, ancora, chicchi di caffè e ricordare di tenere sempre socchiuso lo sportello quando non si utilizza il forno.

Questo tipo di pulizie andrebbero effettuate ogni volta che si usa il forno, ma per mancanza di tempo non siamo in grado di effettuarle sempre.

Non dimentichiamoci che effettuando una buona pulizia almeno una volta a settimana, gli odori sgradevoli si ripresenteranno difficilmente e il vostro Forno avrà lunga vita.

Se avete bisogno di consigli utili per le pulizie, non esitate a contattarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *